Frutta Martorana: deve il suo nome alla Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio o della Martorana, fondata dalla nobildonna Eloisa Martorana nel 1194, da cui prese il nome, e di quello di Santa Caterina nel centro storico di Palermo dove le suore lo preparavano e lo vendevano fino alla metà del 1900.

Secondo una nota tradizione, la frutta Martorana è nata perché le suore del convento della Martorana, per sostituire i frutti raccolti dal loro giardino ne crearono di nuovi con mandorla e zucchero, per abbellire il convento per la visita del papa dell’epoca.

Ancora oggi la tradizione vuole che queste meraviglie di marzapane abbiano la forma di frutti, ortaggi e talvolta animali.